Cause Sanitarie - Icona Freccia ScrollTop

ERRATA DIAGNOSI E ASPORTAZIONE DELLA PAROTIDE

A seguito di diverse visite otorinolaringoiatriche, una risonanza del collo e un ago aspirato, i sanitari di un noto ospedale romano ponevano – erroneamente – diagnosi di adenoma pleomorfo cioè un tumore benigno di una ghiandola salivare denominata parotide.

I sanitari decidevano quindi di sottoporre la sig.ra Caia ad intervento di asportazione parziale della parotide.

Tuttavia, l’esame istologico post-operatorio effettuato sul materiale reperito in sede di intervento deponeva per linfadenite reattiva.

LE CONSEGUENZE DI UN’ERRATA DIAGNOSI DI TUMORE 

Una banale infiammazione curabile con terapia farmacologica è stata confusa grossolanamente con un tumore e portato a formulare un’errata diagnosi. Ciò ha comportato per Caia un intervento invasivo del tutto inutile, l’asportazione di un organo, un periodo di ospedalizzazione e convalescenza, una vistosa cicatrice sul collo che ne pregiudica in modo rilevante l’estetica, una diminuzione di sensibilità sulla zona trattata e una minor produzione di saliva con ripercussioni sulla masticazione.

RISARCIMENTO DEL DANNO PER ERRATA DIAGNOSI

I sanitari sono incorsi in un caso di evidente errata diagnosi; tale errore si configura quando, in presenza di uno o più sintomi di una malattia, non si riesca ad inquadrare il caso clinico in una patologia nota alla scienza o si addivenga ad un inquadramento erroneo (leggi anche qui).

PER LA SIG.RA CAIA E’ STATO RICHIESTO IL RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE (BIOLOGICO, MORALE ED ESTETICO)

Se anche tu pensi di essere stato vittima di malasanità e intendi chiedere un giusto risarcimento…

Ultime dal Blog

Cause Sanitarie - Logo
Policy & Credits
  • © 2016 - 2019 Cause Sanitarie
  • All Rights Reserved
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Powered by APP Saluta Cause Sanitarie